Mancano gli insegnanti di sostegno e gli alunni disabili rimangono senza aiuto

31 ottobre 2001
Sono più di mille gli alunni che dal 18 settembre sono in attesa di un docente specializzato per assistere i portatori di handicap.

Dopo le nomine effettuate dal provveditorato agli studi prima dell'inizio delle lezioni (immissioni in ruolo e supplenze annuali), le graduatorie provinciali permanenti di sostegno di tutti gli ordini di scuola si sono esaurite e sono rimasti vuoti circa settecento posti di sostegno.

Risultato: qualche preside fortunato potrà nominare i pochissimi docenti specializzati che si ritrovano nelle graduatorie; gli altri, dopo avere cercato col lumicino nelle scuole vicine, saranno costretti a nominare insegnanti di scuola comune (senza titolo di specializzazione) col rischio di veder passare ancora diverse settimane.
La cronica carenza di insegnanti specializzati è dovuta anche all'elevato costo (anche dieci milioni) dei corsi biennali.
Intanto i professori, specie nelle realtà più difficili, danno segni di insofferenza. I docenti di sostegno si ritrovano a seguire contemporaneamente più alunni handicappati, spesso gravi, e gli insegnanti di scuola comune spesso, oltre a seguire l'intera classe, devono sostituirsi all'insegnante di sostegno.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

31 ottobre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia