Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Per la realizzazione del Ponte sullo Stretto è partita la terza gara, quella sul monitoraggio ambientale

La gara ha un valore di 37 milioni di euro e una durata di circa 97 mesi

01 luglio 2005

E continua il percorso che porterà (salvo imprevisti) alla costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina: è infatti partita la terza gara, quella sul monitoraggio ambientale.
Il bando di gara per la selezione di chi effettuerà i controlli ambientali durante la costruzione del ponte e dei suoi collegamenti stradali e ferroviari è pubblicato da ieri sulla Gazzetta ufficiale.
La gara, che avverrà mediante licitazione privata, ha un valore di 37 milioni di euro e una durata di 97 mesi, calcolata in relazione alla tempistica di realizzazione dell'opera.
Le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro il prossimo 8 settembre.
Nei prossimi giorni lo stesso bando sarà pubblicato anche sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

''Il monitoraggio ambientale - spiega l'amministratore delegato della Stretto di Messina Spa, Pietro Ciucci - è un fondamentale strumento di controllo concernente le ricadute ambientali e socio-economiche sul territorio, con il preciso compito di monitorare la fase di progettazione definitiva, la fase realizzativa e la fase gestionale dell'opera, procedendo di volta in volta alla verifica dell'efficacia degli strumenti mitigativi messi in atto''.
Ciucci si dice ''soddisfatto per l'avvio nei tempi previsti di questa terza importante gara che riguarda l'affidamento delle attività di monitoraggio ambientale, territoriale e sociale per le fasi di progettazione definitiva (ante operam), di costruzione e di esercizio (post operam) del ponte sullo Stretto e dei suoi collegamenti stradali e ferroviari''. ''Anche per questa gara - dice - abbiamo dedicato molta attenzione ai requisiti richiesti ai concorrenti, in ordine alla capacità economica, finanziaria e soprattutto tecnica, che dovranno essere adeguati alla complessità dell'opera. Per quanto riguarda i criteri di aggiudicazione, l'offerta economicamente più vantaggiosa sarà selezionata sulla base delle caratteristiche organizzative, metodologiche, tecniche e qualitative della proposta e sulla base del prezzo''.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

01 luglio 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia