Pergusa: sul podio i due fratelli palermitani Michele e Francesco Merendino

"Questa vittoria è il frutto dell'impegno di tutti…"

16 luglio 2001

Si è conclusa ieri la 24 ore di Sicilia. Grande successo per l'Ente autodromo  che ha già ricevuto la richiesta dei piloti di ripetere la manifestazione, a patto di cambiare la data per scongiurare il caldo afoso del clima siciliano.

Durante le 24 ore di corsa non sono mancate le disavventure tecniche per diverse vetture. Cassiba si è dovuto fermare a lungo ai box per sostituire il differenziale e una sospensione.

La corsa per il podio è stata intensa e combattuta, i fratelli Merendino hanno dominato fin dall'inizio. A poco più di una cinquantina di minuti dal traguardo, e dopo ventitré ore di gara Michele Merendino si concede una pausa ai box per  far ripulire l'auto prima del trionfo.

Dietro di loro gli altri piloti danno spettacolo cercando di conquistare qualche posto di rilievo.

Alla fine sul podio la Bmw M3 di  Michele e Francesco Merendino, coadiuvati dal belga Vincent Vosse e dall'inglese Donaldson.

"Quando si sale sul podio - dichiarano i due piloti - si è sempre felici. Ma un podio a Pergusa, per un pilota siciliano, possiede una magia particolare."

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

16 luglio 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia