Rivoluzione nel Totocalcio: non più solo 13, adesso si vincerà da 9 a 14

Gli Italiani? Un popolo di Santi, Poeti e… Giocatori

25 febbraio 2003
Tutto cambia e così, nelle profonde trasformazioni che stanno sconvolgendo il nostro Paese, si inserisce lo "svecchiamento" della nostra cara vecchia schedina.

Da aprile 2003 infatti spariranno definitivamente il Totobingol e il Totosei, gli ultimi due nati tra i concorsi dei Monopoli di Stato e che non hanno incontrato da parte dei giocatori quel grosso favore che tanto si sperava.

L'addio alla vecchia schedina lo daremo entro la fine dell'anno - almeno questo è quanto assicurano ai Monopoli di Stato - e il restyling dovrebbe interessare non solo il noto fogliettino di carta colorata che di settimana in settimana ci affanniamo a compilare con una certa puntualità, ma tutto il sistema, scusate il gioco di parole, organizzativo.

Una prima novità è sicuramente il fatto che non ci sarà più un gestore unico ma è prevista la partecipazione dei provider stranieri. In un secondo tempo sarà aumentata la rete delle ricevitorie presenti su tutto il territorio nazionale: dagli attuali 18.000 punti vendita si passerà infatti a 25.000 che resteranno aperti anche la domenica e fino a mezz'ora prima del fischio d'inizio partita.

Tutti potremo giocare da casa facendo le nostre puntate on-line: avremo la possibilità di scegliere la nostra ricevitoria di fiducia restandocene comodamente seduti in poltrona a consultare questo o quel pronostico.

La rivoluzione riguarderà anche le vincite: anche se per il momento sono solo voci di corridoio, la presentazione ufficiale probabilmente ci sarà soltanto fra venti giorni, si potrà vincere realizzando oltre che il classico 13 anche con i punti che vanno dal 9 al 14; previsti anche premi di consolazione.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 febbraio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia