Sanità: finanziati otto interventi in ospedali del Catanese

L'accordo era stato firmato il 30 aprile scorso

24 dicembre 2002
La giunta regionale ha approvato di recente una rimodulazione dell'accordo di programma per interventi nella sanità.

L'accordo era già stato firmato il 30 aprile di quest'anno, ai sensi dell'articolo 20 della legge 67/88.

Il piano prevede ammodernamenti per moltissimi ospedali della Sicilia.

Ben otto gli interventi previsti in provincia di Catania:

Asl 3, Residenza sanitaria assistita, nuova costruzione in contrada Canalicchio a Catania per 20 posti letto, 9 miliardi di lire;
2) Asl 3, Residenza sanitaria assistita, riconversione della vecchia sede sanitaria dimessa a Grammichele, 3.5 miliardi di lire;
3) Ospedale Gravina di Caltagirone, completamento della ristrutturazione e adeguamento dell'edificio principale, 32 miliardi di lire;
4) Ospedale Vittorio Emanuele di Catania, nuovo ospedale a Librino con centro eccellenza ortopedico, 108.5 miliardi di lire;
5) Ospedale "M.S. Addolorata" di Biancavilla, completamento e adeguamento a norma, 33.970 miliardi di lire;
6) Ospedale "Castiglione Prestianni" di Bronte, ristrutturazione e messa a norma, 14.129 miliardi di lire;
7) Ospedale "SS. Salvatore" di Paternò, ristrutturazione e messa a norma, 18 miliardi di lire;
8) Ospedale di Acireale, costruzione di una via di fuga in caso di terremoto.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

24 dicembre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia