Se il Palermo batte il Verona... la speranza e l'attesa

Per la partita di stasera il riconfermato Sonetti convoca tutti

31 maggio 2003
Palermo, Zamparini conferma Sonetti

Un blitz che è servito a gettare le basi del nuovo Palermo. Maurizio Zamparini si reca a Palermo e conferma Nedo Sonetti anche per la prossima stagione mettendo fine alle voci su Silvio Baldini. Niente contratto, però, per la firma se ne riparlerà dopo la conclusione del campionato.
«Ho parlato a lungo con Sonetti - rivela il presidente del Palermo alla fine di un incontro durato due ore - lui è l'unico allenatore per la prossima stagione. Non ha firmato perchè in società da Foschi (direttore sportivo, ndc) a Pedrelli (direttore generale, ndc) tutti dovranno rinnovare il contratto. I programmi? Ne abbiamo due: uno per la serie A e l'altro per la B. Sono entrambi ambiziosi, anche se tra i cadetti è più difficile portare giocatori di grandissimo valore. Se dovessimo, invece, essere promossi allestiremmo una squadra in grado di piazzarsi dietro le grandi. L'obiettivo è di imitare la Sampdoria di Mantovani che, anno dopo anno, poi ci scappa anche lo scudetto».

Una promozione, quella dei rosanero sognata dai tifosi, ed alla quale adesso crede anche Zamparini. «Se dovessimo battere il Verona, avremmo il 50% di possibilità di farcela. Ho visto che a Palermo c'è tanto entusiasmo, ma bisogna essere equilibrati. Il mio modello è quello inglese. Lì, sia che vinci, sia che perdi, c'è sempre lo stadio pieno». Loquace sul Palermo, Zamparini è stato lapidario nel bocciare il neonato progetto del duo Preziosi-Gaucci. «E' la disperazione del marito lasciato dalla moglie che vorrebbe il matrimonio indissolubile. In un campionato ci sono promozioni e retrocessioni. Non si può cambiare in corsa. Si retrocede sia che ci ti chiami Genoa, Catania o Napoli. Se ci fosse stato l'Acireale al posto di queste squadre, sarebbe successo tutto questo pandemonio? Sarei stato contrario ad un progetto da sviluppare in corsa, anche se avesse previsto un allargamento delle promozioni. Mi dispiace per chi retrocederà, ma è giusto che vengano rispettate le regole».

I difensori del Palermo, Ferri ed Accardi, dovrebbero essere disponibili per la partita di sabato sera contro il Verona al «Barbera». Gli ultimi dubbi verranno risolti venerdì mattina al termine della seduta di rifinitura. Proseguono la preparazione in vista del rientro previsto a Lecce, anche Pippo Maniero ed Alessandro Lucarelli. Nel pomeriggio, prima di iniziare l'allenamento, giocatori, staff tecnico e sanitario hanno fatto la foto ufficiale al centro del campo. Poco prima Sonetti aveva commentato le parole pronunciate da Zamparini al termine dell'incontro avuto con il tecnico in mattinata. «Sono contento di quanto ha detto il presidente - ha replicato l'allenatore rosanero - è un segnale importante, anche se io e la squadra siamo esclusivamente concentrati sulla partita contro il Verona». Intanto la prevendita dei biglietti fa segnare quota 24.000.
Rimanevano a disposizione, fino a ieri, soltanto gli ultimi 1.000 tagliandi di tribuna.  

L'allenatore Nedo Sonetti convoca tutti
Tutti in ritiro, anche gli infortunati e gli squalificati. L'allenatore del Palermo, Nedo Sonetti, chiama a raccolta i suoi giocatori negli ultimi 180 decisivi minuti finali.
«Voglio che tutti quanti siano concentrati in questo momento della stagione - ha spiegato l'allenatore rosanero - voglio che tutti siano proiettati verso la conquista della nostra finale di Champions League». La lista dei convocati, composta da 24 nomi, comprende anche Maniero e Lucarelli, praticamente indisponibili, e gli squalificati Nastase e Mutarelli.

Potrebbero, invece, giocare sia Ferri sia Accardi. Più probabile che ci sia spazio per il terzino piuttosto che per il centrale difensivo che dovrebbe partire dalla panchina. A centrocampo l'escluso di turno dovrebbe essere Santana. Non ha preso parte alla seduta di rifinitura a scopo precauzionale, Matteo Pivotto, che sarà regolarmente in campo. In avanti il Palermo schiererà inizialmente La Grotteria con Di Napoli pronto ad entrare in qualsiasi momento della partita.

Probabile formazione: Sicignano; Conteh, Brevi, Pivotto, Accardi; Asta, Di Donato, Codrea, Morrone; Zauli; La Grotteria.

Fonte: La Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

31 maggio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia