Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Se si ferma Fontanarossa...

Spiragli sull'utilizzo dell'aeroporto di Sigonella durante il mese di chiusura dello scalo etneo

14 settembre 2012

Nei giorni scorsi il senatore del Pd Enzo Bianco, ha proseguito i contatti alla ricerca di una soluzione che eviti ai siciliani quei disagi che verranno a presentari con la chiusura dell’aeroporto di Fontanarossa (dal 5 ottobre al 5 novembre) per i lavori di rifacimento della pista (LEGGI). Bianco ha sentito sia il ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera sia il ministro dell’Interno, Annamaria Cancellieri, affinché discutessero con il ministro della Difesa, Giampaolo Di Paola, per trovare un punto d’incontro sull’utilizzo dell’aeroporto di Sigonella.
"Grazie a questa azione congiunta, dal colloquio intercorso tra i ministri Cancellieri e Passera e il ministro Di Paola - ha informato Bianco - pare che si aprano delle possibilità: nutriamo speranze che le ragioni di ordine tecnico-militare che impedirebbero l’utilizzo di Sigonella, evidenziate ancora una volta dal ministro della Difesa, possano essere superate".

Ieri, a conclusione dell'incontro fra il presidente dell'Enac, Vito Riggio e il capo di stato maggiore dell'Aeronautica militare, generale di squadra aerea Giuseppe Bernardis, anticipato il giorno prima con i ministri Passera e Di Paola, finalizzato proprio a ridurre i disagi dei siciliani durante la chiusura di Fontanarossa, si è stabilita l'immediata costituzione di un gruppo di lavoro del quale, oltre ad Enac e Am, faranno parte i rappresentanti della Sac (Società di gestione dell'aeroporto di Catania) per definire, nel più breve tempo possibile, soluzioni efficaci e condivise per l'utilizzo temporaneo delle strutture dell'aeroporto militare di Sigonella.

Il gruppo di lavoro, ha detto Riggio, "predisporrà entro la fine della prossima settimana le soluzioni alle reali criticità prospettate dall'Aeronautica militare che diverranno oggetto di un accordo interministeriale per garantire l'operatività dell'aviazione commerciale nel periodo di chiusura di Fontanarossa".
"La collaborazione fra Am ed Enac è da sempre finalizzata alla risoluzione di problemi reali nell'interesse della collettività che comprende le imprescindibili esigenze della difesa per la sicurezza del Paese", ha assicurato Bernardis al termine dell'incontro.

[Informazioni tratte da Adnkronos/Ign, ANSA, Lasiciliaweb.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

14 settembre 2012
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia