Telecomunicazioni - Lts azzera il deficit e rilancia con partner americani

12 luglio 2002
Il ripianamento già portato a termine di un deficit precedente di 16 milioni di euro, l' ingresso di nuovi investitori provenienti dal mercato americano, l'obiettivo di portare gli abbonati dagli attuali 30 mila a 150 mila entro il 2003.
Sono questi i programmi di rilancio della nuova proprietà della Lts, la società telefonica siciliana.

Il primo passo compiuto dai dirigenti è stato quello di trasferire nuovamente da Roma a Palermo la direzione strategica della società, che dopo la sua costituzione nel 1999 ottenne dal ministero la licenza per la telefonia vocale fissa.

La composizione azionaria di Lts, che occupa attualmente 140 addetti, vede come azionista di maggioranza la Srl romana Gps con il 96,5% e l' imprenditore siciliano Vincenzo Fleri, con il 3,5%. Ciancaglini ha tuttavia annunciato che "almeno quattro società americane" sono pronte a investire nella Lts.

L'obiettivo, ha detto l'amministratore delegato, è quello di costituire nel giro di un paio di anni partnership tecnologiche e joint venture finanziarie per entrare anche nel mercato azionario Usa.

Ciancaglini ha infine annunciato di avere dato mandato ai legali di querelare per diffamazione un settimanale, che ha pubblicato nei giorni scorsi un servizio sugli ultimi sviluppi societari di Lts.  

Fonte: La Sicilia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

12 luglio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia