Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Il carciofo di Niscemi è un nuovo Presidio Slow Food siciliano

Nella cittadina conosciuta come la "capitale dei carciofi" il presidio tutelerà il carciofo nostrale

01 aprile 2022
Il carciofo di Niscemi è un nuovo Presidio Slow Food siciliano
  • Hai un'azienda agricola che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

C'è un nuovo Presidio Slow Food in Sicilia: si tratta del carciofo di Niscemi, in provincia di Caltanissetta. Con questo, l'isola si conferma la regione italiana con più progetti di tutela della biodiversità targati Slow Food: sono 51.

Carciofo di Niscemi Presidio Slow Food

  • Stai cercando aziende, consorzi e cooperative agricole? Trova quelle più vicine a te - CLICCA QUI

"Storicamente Niscemi è la capitale del carciofo, qui sono tantissimi i produttori che si dedicano a questa coltivazione" racconta Valentina Maria Vacirca, fiduciaria della Condotta Slow Food Niscemi - Terre del Maroglio. E allora perché avviare un Presidio Slow Food per difenderlo?

Perché oggetto del Presidio è un ecotipo particolare, quello autoctono della città: lo chiamano nostrale per distinguerlo dalle varietà che negli ultimi decenni hanno preso il sopravvento nei campi della zona, come il violetto di Provenza e il carciofo romanesco.

Campo di carciofi nostrali a Niscemi

  • Stai cercando alimenti di produzione biologica? Trova le aziende più vicine a te - CLICCA QUI

"Il nostrale è un carciofo che non ha avuto la fortuna commerciale degli altri, semplicemente perché è delicato - spiega Vacirca -. Quando viene raccolto dev'essere consumato entro due o tre giorni, altrimenti il suo aspetto tende a guastarsi". Di sapore rimane buonissimo, ma diventa meno vigoroso e turgido, pagando quindi lo scotto di una concorrenza che spesso passa anche dall'apparenza.

Carciofo nostrale di Niscemi

Eppure un tempo le cose (commercialmente parlando) erano diverse: "Un secolo fa i carciofi di Niscemi, quelli originali, venivano venduti addirittura ai mercati generali di Roma" racconta ancora Vacirca.

  • Vuoi comprare gli ortaggi e le verdure siciliane più buone? CLICCA QUI

Il progetto che ha portato alla nascita del Presidio Slow Food del carciofo di Niscemi è stato lungo e i produttori coinvolti, al momento, sono due, ma la platea di coltivatori potenzialmente interessati è molto più ampia.

Caratteristiche del carciofo nostrale di Niscemi

Il carciofo di Niscemi era anticamente soprannominato vagghiàrdu ("gagliardo" in dialetto) per l'aspetto vigoroso della pianta...

  • Vuoi conoscere le aziende agricole della provincia di Caltanissetta? CLICCA QUI

Il carciofo di Niscemi, anticamente soprannominato vagghiàrdu ("gagliardo" in dialetto) per l'aspetto vigoroso della pianta, non presenta spine; i capolini hanno la forma di un calice, le brattee, cioè le "foglie", sono di colore verde chiaro con sfumature violette.

Campo di carciofi a Niscemi

  • Hai un'azienda agricola che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Il cuore del carciofo è compatto, dal sapore delicato e dolce, e la presenza di pappo o "barba" è scarsa, motivo per il quale gli scarti sono molto ridotti.
In cucina si può consumare crudo, in insalata, oppure bollito e poi intinto in un condimento di olio extravergine d'oliva, aceto e peperoncino, o ancora in risotti, ad esempio abbinato alla menta.

La ricetta tradizionale di Niscemi prevede di consumare i carciofi arrostiti...

  • Vuoi provare la cucina tipica di Niscemi? Scopri i locali del territorio - CLICCA QUI

La ricetta tradizionale, però, prevede di consumare i carciofi arrostiti: cotti sulla brace e poi conditi con olio e sale, eventualmente con l'aggiunta di pepe, aglio e prezzemolo. Una tradizione tramandata da decenni: i contadini erano soliti mangiare i carciofi arrostiti nei campi, cuocendoli sul carbone prodotto dai piccoli fuochi accesi per riscaldarsi nelle fredde mattine di lavoro.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

01 aprile 2022
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia