Annunciata una nuova sanatoria edilizia: le proteste di Legambiente

06 settembre 2001
 

L'assessore al Territorio, Bartolo Pellegrino, ha anticipato le linee del provvedimento sulla nuova sanatoria edilizia, inserita da Cuffaro al terzo punto del suo "contratto" con gli elettori, durante la campagna elettorale.

"Abbiamo deciso di attenerci ai limiti per le costruzioni previsti dalla normativa nazionale. Dunque porteremo l'attuale soglia di inedificabilità dai 300 metri attuali ai 150 metri già in vigore da Reggio Calabria in su".

Dal prossimo anno si potrebbe costruire dunque appena oltre il limite dei 150 metri dalla battigia e le abitazioni che si trovano sino ad oggi abusivamente entro la soglia verrebbero automaticamente sanate (si tratta di circa 16mila costruzioni).

Secondo il progetto anche l'individuazione, da parte dei Comuni, di aree ben delimitate nelle quali dare l'opportunità di creare nuove strutture per insediamenti turistici sulle coste.

Un altro aspetto della norma ideata da Pellegrino e che dovrebbe essere fatta propria dalla giunta Cuffaro riguarda la delega della Regione ai Comuni relativamente ai piani di recupero.

Dovranno essere cioè le amministrazioni locali, dopo l'approvazione della legge, a selezionare gli agglomerati da sanare e da attrezzare con i servizi necessari, da una parte, e le eventuali abitazioni da demolire, dall'altra.

Una delega a rischio secondo Legambiente, per le prevedibili pressioni che sindaci e consiglieri comunali si ritroveranno a subire per inserire singole aree nei piani di recupero.

La novità positiva è che, prima di portare il disegno di legge in giunta e in aula, sulla materia Cuffaro aprirà un tavolo di consultazione con le associazioni ambientaliste e ascoltaterà i pareri dei presidenti degli Ordini degli ingegneri, degli architetti e dei geologi.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 settembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia