Un pricipio scritto nello Statuto Speciale...

"La Sicilia promuove e sostiene ogni intervento necessario a contrastarne il fenomeno ed a rimuoverne le cause"

21 novembre 2013

Nelle scorse all’Ars, tra i gruppi politici è scoppiata una querelle sull'opportunità o meno di introdurre nello Statuto Speciale il principio del ripudio della mafia, e se fosse stato scelto di sì, con quali parole registrarlo.
Su un punto, però, tutti si sono trovati d’accordo: la legge-voto predisposta lo scorso febbraio dal governo Crocetta non piaceva a nessuno. Troppo prolisso e complesso, quasi un disegno di legge che mal si concilierebbe con la carta costituzionale.
Un dubbio, comunque, non solo formale. Pdl e lista Musumeci hanno infatti posto anche un problema sostanziale: inserire il termine mafia nello statuto secondo il centrodestra darebbe una sorta di legittimazione a Cosa nostra; per il centrosinistra invece il ripudio della mafia che parte proprio dalla Sicilia sarebbe un messaggio importante contro uno stereotipo che continua a sopravvivere soprattutto all'estero.

Finalmente, i gruppi dell’Ars hanno trovato la quadra e adesso anche nello Statuto autonomistico è scritto nero su bianco che: "La Sicilia condanna la mafia e promuove e sostiene ogni intervento necessario a contrastarne il fenomeno ed a rimuoverne le cause".
La formula giusta è arrivata dopo una riunione congiunta della Commissione Antimafia e la Commissione Affari istituzionali dell’Ars. Sotto la presidenza di Nello Musumeci e di Antonello Cracolici, le commissioni hanno completato l’esame per il parere sul disegno di legge 223/A presentato dal presidente della Regione, tendente ad integrare l’articolo 1 dello Statuto autonomistico. Dopo due sedute ed un ampio dibattito, ieri è stato licenziato il testo che modifica e sintetizza quello proposto dal governatore. Il testo è stato formulato nella versione definitiva da Nello Musumeci e votato alla unanimità dei deputati presenti. Ora il ddl passa all’esame dell’Aula di Sala d’Ercole.

- Come scrivere "no alla mafia" nello Statuto siciliano (Guidasicilia.it, 07/11/13)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

21 novembre 2013

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia