L'autunno siciliano ha il colore e il sapore della frutta secca

Nelle sagre siciliane di stagione è il trionfo di è il trionfo di castagne, noci, nocciole, pistacchi e mandorle

27 settembre 2017
L'autunno siciliano ha il colore e il sapore della frutta secca

[Articolo di Maria Enza Giannetto - La Sicilia.it] - Con l'arrivo della stagione autunnale, con le prime piogge, con l'estate e il mare alle spalle cambieremo abitudini alimentari. Fresca o tostata. Da mangiucchiare nei momenti di convivialità o da utilizzare in dolci e ricette tipiche. In Sicilia, l'autunno ha il colore e il sapore della frutta secca. E i boschi siciliani, dai Nebrodi alle Madonie, passando per il territorio etneo vantano un patrimonio inestimabile di alberi di castagne (basti pensare al Castagno dei Cento Cavalli, l'albero secolare più longevo d'Europa, in territorio di Sant'Alfio), noci, nocciole, pistacchi e mandorle, permettendo ai siciliani di avere sulla proprie tavole, autunnali e invernali, non solo frutta secca di stagione ma anche a chilometro zero.

PISTACCHIO. Nel romanzo "Blues di mezz'autunno", Santo Piazzese racconta che il Pistacchio Raffadali veniva servito con tartine di pasta sfoglia e mousse salate. Questa varietà di pistacchio (innesto di pistacia vera su pistacia terebinthus), che prende il nome del paese agrigentino dove si produce in maggior quantità si trova in varie ricette gran gourmet come Ciccio Sultano, Pino Cuttaia e oggi punta al riconoscimento Dop. Più rinomato, oggi, la frastuca (pistacchio) di Bronte, Dop dal 2009 e Presidio Slow Food. A Bronte, dove in 2600 ettari di terreno, c'è l'80% della produzione siciliana, il pistacchio viene utilizzato in tantissime ricette dal "pesto di pistacchio" per il condimento della pasta, al gelato e come frutta secca per insaporire i salumi, mortadella, salame.

CASTAGNA. È il simbolo dell'autunno, senza se e senza ma. Diffusa un po' ovunque in Sicilia - da Tusa a Mezzojuso, passando per Antillo, Montagnareale, Novara e San Salvatore di Fitalia - è stata sempre utilizzata in cucina per ricette "povere" come la pasta fagioli e castagne ma oggi è entrata di diritto nella lista degli alimenti gluten free. La farina, ottenuta dalle castagne essiccate, è infatti naturalmente priva di glutine e si presta per ricette di pane, dolci di pan di spagna e pasta frolla, ma anche ricette salate. In autunno però, le vere protagoniste sono le caldarroste: le castagne arrostite con il sale vendute dagli ambulanti che ricordano i tempi lontani in cui ancora si preparavano a casa, sulla classica padella forata posta sulla legna ardente o in forno.

NOCI. Alleate di salute, negli ultimi anni le noci sono diventate un toccasana per l'umore e per la prevenzione di diverse malattie. Per questo oggi sono utilizzate nelle diete e per condire insalate speciali. In Sicilia, la noce è sempre stata protagonista delle serate invernali, tra giocate a carte e tombolate, e nelle ricette tradizionali come la pasta ricotta e noci o come condimento di formaggi tipici. Tra le varietà siciliane, le più conosciute sono quelle coltivate a Motta Camastra, in provincia di Messina (Panuzzara, Pacenzia, Currò).

NOCCIOLE. A Castigghiuni ranni e picciriddi, notti e ghiornu scacciunu nuciddi, recita un proverbio di Castiglione di Sicilia, nella valle dell'Alcantara al confine con i Nebrodi, dove le nocciole sono da sempre diffuse e utilizzate soprattutto nella pasticceria per la preparazione di gelati, semifreddi, paste di nocciole, torrone e rametti.

Le sagre siciliane dedicate alla frutta secca
La Sagra delle Castagne (All'interno dell'Ottobrata Zafferanese) - Festa dei prodotti tipici dell'Etna, con una sagra diversa ogni domenica: Sagra dell'Uva, Sagra del Miele, Sagra delle Mele dell'Etna, Sagra dei Funghi e Sagra delle Castagne. In programma degustazioni, musica, escursioni e spettacoli. Tutte le domeniche di ottobre il centro storico diventa una grande mostra-mercato con i prodotti dell'Etna, stand d'artigianato e degustazione. Zafferana Etnea (Ct), dopo la scorsa domenica, dom 8-15-22-29/10

XXVIII Sagra del Pistacchio di Bronte - Tradizionale manifestazione dedicata all'oro verde DOP. Nel programma della sagra sono previste visite guidate del centro storico, mostre, convegni, spettacoli e altri eventi collaterali. Bronte (Ct). Dopo lo scorso week end, ritorna da ven 29/9 a dom 1/10

Festa della noce Motta Camastra - La Festa della Noce si svolge "O' chianu 'a cruci" con presentazioni e spettacoli folkloristici e degustazioni di vari prodotti tipici: dalla "Noce", ai vari prodotti della terra. Motta Camastra (Me) da ven 29/9 a dom 1/10 e sab 7/10 e dom 8/10

Festa della nocciola al Borgo Badiavecchia - Nella terra di nocciole, una festa ne celebra la raccolta offrendo ai visitatori l'opportunità di assaggiare ottimi dolci preparati dalle sapienti mani degli abitanti del luogo ma anche e soprattutto la rinomata salsiccia di nocciole accompagnata da qualche fetta di buon pane. Novara di Sicilia (Me) sab 7/10 e dom 8/10

Sagra della castagna Mezzojuso - Un'occasione per visitare le chiese (di rito Latino e Bizantino), i musei (del Libro Antico, dell'Opera dei Pupi Siciliani e del Mastro di Campo) e il prezioso patrimonio iconografico del comune palermitano. Mezzojuso (Pa) da ven 27/10 a dom 29/10

Sagra della castagna San Salvatore di Fitalia - XXIII edizione della sagra dei prodotti tipici del comune del Messinese. San Salvatore di Fitalia (Me). Incerta ancora la data tra il 1° o il 2° week end di novembre

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

27 settembre 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia