A New York è morto John Gotti, l'ultimo padrino, aveva 61 anni

11 giugno 2002
E' morto il "padrino" John Gotti, capo di una delle più potenti famiglie mafiose di New York. Aveva 61 anni. La notizia è stata confermata ufficialmente dall'Fbi.

Il criminale, condannato all'ergastolo nel 1992, è morto nell'ospedale del carcere di Springfield nel Missouri dove era stato trasferito dopo aver subito un'operazione per un tumore alla gola.

Gotti era stato riconosciuto colpevole di sei omicidi e di estorsioni. Tra le sue vittime "Big Paul" Castellano, capo della potentissima famiglia Gambino. Gotti prese il suo posto nel 1985 diventando così l'ultimo dei classici gangster, temuto da molti e rispettato. Secondo alcuni Gotti è stato il gangster più importante dopo Al Capone.

Un vero e proprio padrino che ha infranto tutte le regole, rivelandosi al pubblico e apparendo almeno per un periodo un "intoccabile". Il suo giro di affari comprendeva la prostituzione, l'estorsione, il gioco d'azzardo e il traffico di droga.

Fonte: Cnn

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

11 giugno 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia