Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

C'è il business degli appalti dietro le stragi Falcone e Borsellino

29 giugno 2005

''Nel rapporto mafia-appalti risiede verosimilmente una delle più importanti concause delle stragi Falcone e Borsellino''. È quanto è emerso dall'audizione del procuratore della Dda di Caltanissetta, Francesco Messineo, titolare delle indagini sui mandanti occulti dell'uccisione dei due magistrati avvenuta tredici anni fa a Capaci il 23 maggio, e in via D'Amelio il 19 luglio.
L'inchiesta punta soprattutto a scoprire chi potrebbe avere ''accellerato'' la strage di via d'Amelio, in cui venne ucciso Borsellino e gli agenti di scorta.
Nei mesi scorsi la Dia di Caltanissetta ha completato le deleghe di indagini che erano state formulate dalla procura e i pm adesso si preparano a tracciare una nuova linea di indagine che punta soprattutto al ''rapporto mafia e appalti''.
Gli accertamenti porterebbero all'innesto con Tangentopoli in cui furono coinvolti gruppi imprenditoriali che avevano appalti miliardari anche in Sicilia nel 1992.

Fonte: GdS

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

29 giugno 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia