Consolo aderisce alla petizione di ''Salviamo Segesta'' contro il Parco Mistico

01 giugno 2002
Anche lo scrittore Vincenzo Consolo ha aderito alla petizione del Comitato "Salviamo Segesta", promosso per impedire la realizzazione del "Parco Mistico" (la costruzione di mega sculture di Madre Teresa, Padre Pio e Giovanni Paolo II) a ridosso della zona archeologica, fortemente voluta da Nicola Cristaldi, ex-presidente dell'Assemblea Regionale e attuale sindaco di Calatafimi-Segesta.

Complessivamente sono state raccolte finora ottomila firme consegnate alla Soprintendenza di Trapani, al Comune di Calatafimi-Segesta e all'assessorato regionale ai Beni culturali.

Per Massimo Fundarò, presidente regionale dei Verdi, e uno dei promotori del comitato, l'adesione alla manifestazione regionale di domenica (2 giugno) a Segesta con di "più di venti associazioni regionali, personalità del mondo dell'arte e della cultura, partiti politici, alcuni sindaci della Sicilia occidentale e cittadini, testimonia come quel luogo venga ritenuto da molti uno dei beni più preziosi della Sicilia".

"Saremo in molti domenica - annuncia Fundarò - e tenteremo di proteggere "fisicamente" l'area archeologica marciando dal tempio fino al santuario di contrada Mango; l'appello a partecipare è per tutti, tutti quelli che amano la perfetta bellezza di Segesta e che non permetteranno a nessuno di alterarla". 
 
Foto: ItaliaLibri

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

01 giugno 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia