Il giudice Antonino Saetta

fu ucciso il 25 settembre di quattro anni fa con il figlio Stefano in un agguato di mafia

25 settembre 2002
Il 25 settembre di quattro anni fa il giudice Antonino Saetta veniva ucciso assieme al figlio Stefano in un agguato mafioso consumato sulla strada statale Agrigento-Caltanissetta.

Antonino Saetta, presidente della prima sezione della Corte d'Appello di Palermo era alla guida della sua auto con accanto il figlio Stefano quando, alle 22, fu affiancato da un'automobile con i killer a bordo dalla quale partirono le scariche di mitra.

Per il duplice omicidio sono stati condannati all'ergastolo dalla Corte d'Assise di Caltanissetta, Salvatore Riina, Francesco Madonia e Pietro Ribisi; gli ultimi due sono già stati processati anche in appello che si è concluso con la conferma dell'ergastolo.

Il processo di secondo grado relativo alla posizione di Riina è stato stralciato per ragioni procedurali e non si è ancora concluso. 

I familiari faranno celebrare una messa oggi alle 18 nella chiesa Madre di Canicattì (Agrigento).

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 settembre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia