Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Immigrazione clandestina: per la Sicilia un'emergenza senza fine. In tre giorni quasi mille clandestini

19 luglio 2005

Giornate infuocate per la Guardia costiera siciliana e non soltanto per il vento di scirocco: sono, infatti, quasi mille i clandestini che negli ultimi tre giorni, hanno cercato di sbarcare nell'isola.
450 i clandestini sbarcati domenica in varie zone della Sicilia: la maggior parte (410) a Licata (AG). Gli altri a Pantelleria, Marettimo (isole Egadi), Portopalo di Capopassero (Siracusa).
Ieri sono invece giunti 397 clandestini. Di questi, cinquanta sono stati fermati dai carabinieri all'alba a Punta Bianca, sulla costa agrigentina, tra Porto Empedocle e Realmonte, appena messo piede sulla spiaggia. Non hanno, invece, fatto in tempo a toccare terra i due barconi diretti a Lampedusa. Il primo gruppo, 167 nordafricani, arrivato sull'isola con la barca in avaria, intorno alle 3, è stato subito trasbordato sulle motovedette della capitaneria di porto.
L'altro barcone, con 180 clandestini, è stato fermato sempre dalla guardia costiera a 4 miglia dal porto.

Gli sbarchi sono poi proseguiti per tutta la notte. A sessanta miglia a sud di Lampedusa una nave della Marina militare ha intercettato un'imbarcazione di 12 metri a bordo della quale vi erano 93 extracomunitari che sono stati raggiunti e soccorsi dall'equipaggio di una motovedetta della Guardia di finanza.
Poco dopo una motovedetta della capitaneria di porto ha raggiunto un'altra imbarcazione, con 22 clandestini a bordo, avvistata da una nave della Marina militare. Mentre l'unità della capitaneria faceva rotta verso Lampedusa, sono stati soccorsi in mare altri 27 extracomunitari che a bordo di una piccola carretta erano diretti verso le coste italiane.

L'accoglienza - Gli otto bambini arrivati l'altro ieri con gli sbarchi di ieri sono stati affidati ai frati comboniani, mentre almeno 527 clandestini hanno passato la notte nel Centro di Permanenza Temporanea a Lampedusa, in attesa di essere trasferiti in altri centri. Ignota, invece, la fine dei quattro immigrati che, dopo esser stati portati al pronto soccorso domenica, perché dicevano di accusare dei malori, sono fuggiti dall'ospedale San Giacomo D'Altopasso di Licata.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

19 luglio 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia