L'ex assessore dell'Udc, David Costa, assolto dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa

20 dicembre 2006

L'ex assessore regionale dell'Udc, David Costa, è stato assolto dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Il politico, processato con il rito abbreviato, era difeso dagli avvocati Gioacchino Sbacchi, Pietro Milio e Giulia Nicoletti.
I pm Roberto Piscitello e Massimo Russo avevano chiesto la condanna a cinque anni di reclusione.
Costa, originario di Marsala (Trapani), era accusato di aver fatto favori e garantito posti di lavoro a esponenti del clan mafioso locale in cambio di voti; per questo motivo era stato anche arrestato e si era dimesso dalla carica.
L'esponente politico aveva sempre respinto gli addebiti che gli erano stati mossi da collaboratori di giustizia e testimoni, tra i quali colleghi di partito come il consigliere comunale Vincenzo Laudicina e il deputato Onofrio Fratello, che ha già patteggiato una condanna a un anno e sei mesi per concorso esterno in associazione mafiosa.
L'ex vigile urbano legato alle cosche mafiose, Mariano Concetto, ha parlato anche di un presunto appoggio elettorale che la cosca di Marsala legata a Stefano Bontade avrebbe offerto all'ex assessore in cambio di favori.
Durante il processo alcuni testimoni hanno ritrattato le dichiarazioni d'accusa che erano state fatte ai pm in fase preliminare.

Fonte: La Sicilia

 

 

 

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

20 dicembre 2006

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia