La Sicilia si ferma

Sciopero generale in tutta l'Isola contro le leggi delega del governo Berlusconi sull'articolo 18

01 febbraio 2002
Tutta l'Isola si è mobilitata per lo sciopero generale di quattro ore, indetto dalla Cgil, Cisl e Uil, con la partecipazione anche dei pensionati, degli studenti e dei disoccupati, nell'ambito delle iniziative di protesta dei sindacati contro le leggi delega del governo Berlusconi su previdenza, mercato del lavoro e fisco e per il rinnovo del contratto di lavoro del pubblico impiego.

Secondo Cgil, Cisl e Uil "alcune norme introdotte nella legge delega sono state un vero blitz del Governo contro i lavoratori".

Il concentramento dei lavoratori è previsto nel capoluogo siciliano, con un raduno a Piazza Croci e quindi un corteo fino a piazza Verdi dove alcuni esponenti nazionali dei sindacati terranno un comizio.

I sindacati, in un documento congiunto, contestano le decisioni assunte dal governo e protestano contro quello che definiscono "il mancato aiuto allo sviluppo del Sud e delle aree svantaggiate del Paese" e i "chiari elementi di penalizzazione per ampie fasce di lavoratori, giovani e pensionati".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

01 febbraio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia