Oggi è la Giornata della Memoria

Cuffaro firma un'intesa con la comunità ebraica, a Catania il ''Giardino dei Giusti''

27 gennaio 2003

Oggi è la Giornata della Memoria.

Per ricordare lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.

Una giornata dedicata, in tutto il mondo, al ricordo delle vittime dell'Olocausto, nell'anniversario, quest'anno il 58°, dell'abbattimento dei cancelli del campo di sterminio di Auschwitz, in Polonia, da parte dei soldati russi.

Per non dimenticare.


Dal Diario di Anna Frank, 15 luglio 1944:
'E' quasi un miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora, nonostante tutto, perché continuo a credere nell'intima bontà dell'uomo. Mi è impossibile costruire tutto sulla base della morte e della miseria, della confusione. Vedo il mondo maturarsi lentamente in un deserto, odo sempre più forte l'avvicinarsi del rombo che ucciderà noi pure, partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto si volgerà nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l'ordine, la pace e la serenità. Intanto debbo conservare intatti i miei ideali; verrà un tempo in cui forse saranno ancora attuabili.'

Per non dimenticare.

In occasione della Giornata della Memoria il presidente della Regione Siciliana, Salvatore Cuffaro, alla presenza del rabbino di Sicilia, Stefano Di Mauro, firmerà oggi un protocollo d'intesa con i rappresentanti dell'Istituto internazionale di cultura ebraica, la Camera di commercio Sicilia-Israele e la Carta delle Giudecche, l'associazione che raggruppa trenta comuni siciliani nei quali sino al 1492 erano presenti comunità ebraiche.

Con la firma del protocollo viene istituito un gruppo di lavoro che definirà un programma coordinato di iniziative nel campo della cultura, dell'economia e del sociale tra la Sicilia e la comunità ebraica, in particolare con quelle nordamericana, canadese e europea.

A Catania, oggi alle ore 11,30, per celebrare il "Giorno della Memoria" saranno piantate tre querce saranno piantate nel parco di Monte Po'.

La celebrazione, voluta dall'Amministrazione comunale guidata dal sindaco Umberto Scapagnini, avverrà attraverso la creazione anche a Catania di un "Giardino dei Giusti", cioè coloro che aiutarono gli ebrei a sfuggire alle persecuzioni naziste.

I primi tre alberi saranno dedicati a tre "Giusti" italiani: Calogero Marrone, Giovanni Palatucci e Giorgio Perlasca.

Alla cerimonia, oltre al sindaco Scapagnini, parteciperanno l'arcivescovo metropolita Salvatore Gristina, il prefetto Alberto Di Pace, il presidente della Provincia Regionale Nello Musumeci, il rettore dell'Università etnea Ferdinando Latteri, il consulente culturale del sindaco Ledo Prato ed i rappresentanti dell'associazione Italia-Israele: Alessandro Cappellani, Luigi D'Angelo e Franco Schilirò Rubino.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

27 gennaio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia