Trasparenza e lotta alla mafia

''Patto di legalità'' tra i Comuni del Golfo di Castellammare (TP)

22 febbraio 2002
Undici articoli per la trasparenza e la lotta alla mafia in vista dell'arrivo dei cospicui finanziamenti dall'Unione europea che rischiano di suscitare gli appetiti delle cosche.

Un "patto della legalità" è stato sottoscritto fra gli amministratori dei comuni del Patto territoriale del Golfo di Castellammare, che comprende quindici comuni delle province di Trapani e Palermo e che ha avuto come "notai" il prefetto di Trapani e quello di Palermo.

Il patto prevede precise regole per evitare infiltrazioni di Cosa Nostra nelle aziende che riceveranno i finanziamenti, ma anche il rispetto dei contratti di lavoro e le pari opportunità fra i sessi.

"L'obiettivo di questo protocollo - dice il presidente del patto - è coniugare la lotta al sottosviluppo investendo sui giovani, ma uno sviluppo che sia sostenuto dalle regole e dalla legalità".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 febbraio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia