Le spiagge del Palermitano

Calette, ripidi scogli e riserve naturali del versante ovest della costa palermitana

06 luglio 2017
le-spiagge-del-palermitano

Lungo la costa settentrionale della Sicilia si estende un magnifico litorale fatto di spiagge, calette, borghi marinari, coste a picco sul mare e riserve naturali, vere e proprie oasi capaci di incantare lo sguardo di ogni visitatore. L'itinerario che vi proponiamo vi condurrà ad esplorare il versante ovest della costa palermitana che ospita splendide spiagge dove si può prendere il sole o trascorrere intere giornate all'insegna del relax e del divertimento. Si tratta spesso di autentici paradisi naturali, poco frequentati, immersi nella quiete e nel verde di solitarie riserve naturali o arenili sabbiosi, affollati ogni giorno da centinaia di bagnanti. Dalle riserve di Capo Gallo e Capo Rama alle irte scogliere dell'Addaura, dalla spiaggia dell'Arenella/Vergine Maria a quella di Mondello, sempre all'ombra di un ombrellone variopinto, magari a leggere un bel libro o semplicemente a godersi un meritato relax.

Le tappe del nostro itinerario

TappaSpiaggia dellAddaura

Lungo il versante settentrionale del Monte Pellegrino, oltre Punta Priola, l'Addaura offre ai suoi visitatori uno scenario mozzafiato per la sua bianca scogliera carbonatica a strapiombo sul mare, circondata da una vegetazione fitta e rigogliosa. In questo contesto paesaggistico si inserisce una spiaggia incantevole che nella parte iniziale guarda il Golfo di Mondello, con attrezzatissimi stabilimenti balneari e nautici e numerosi villni. L'Addaura è anche un luogo preferito per chi ama le immersioni grazie alla ricchezza dei suoi splendidi fondali, ricchi di anfratti con folte praterie di posidonia.

TappaSpiaggia Arenella / Vergine Maria

Si trova nei pressi del Monte Pellegrino ed appartiene alla frazione di Vergine Maria. È un’ampio arenile di sabbia sottile e dorata, dominato dalla rupe massiccia del monte Pellegrino e dalla frazione di Vergine Maria. La spiaggia ospita anche una caratteristica tonnara con tutte le sue ancore in bella mostra su un terrapieno.

TappaSpiaggia di Mondello

E' la spiaggia per eccellenza dei palermitani e il fulcro della movida estiva, un autentico paradiso, a due passi dalla metropoli, che ogni anno viene affollata da migliaia di turisti siciliani e non.  Una lunga fascia di sabbia bianca e sottilissima di circa un chilometro e mezzo che scorre tra monte Pellegrino e monte Gallo, occupata in buona parte da lidi estivi. Malgrado la vicinanza con la città, Mondello vanta un mare cristallino, dovuto ad un gioco di correnti che lo tengono sempre pulito. Le caratteristiche che rendono speciale questa spiaggia sono la sabbia bianca, i fondali bassi e le acque calme ma anche tutto il contesto che si è sviluppato attorno a queste bellezze naturali: movida, lusso, ristoranti, divertimento, locali notturni e tanto altro. Non mancano le possibilità di praticare gli sport nautici, dal windsurf alla vela, presso i numerosi circoli presenti sulla spiaggia di Valdesi. In alternativa, si può godere la brezza marina, passeggiando lungo viale Regina Elena o al molo di Valdesi, a Punta Célesi o a quello di Mondello paese. Eppure sino al secolo scorso la zona era una palude malsana in cui dominava la malaria. Fu il principe Francesco Lanza di Scalea a bonificarla e nel giro di pochi decenni arricchirla piccole villette in stile Liberty.

TappaSpiaggia di Capo Gallo

Con i suoi 560 metri di alte e ripide pareti rocciose chiude a nord il Golfo di Mondello e, come tutti i promontori sul mare in Sicilia, è il regno della palma nana. Più che di spiaggia si tratta di una lunga distesa di scogli che si tuffano in un mare pulito e ricco di fauna e flora, in cui fa tappa perfino l'aragosta. Nella zona del faro si può fare il bagno specchiandosi in fondali verde smeraldo e abbastanza profondi. Si possono inoltre, tentare escursioni lungo le tante grotte scavate dal moto ondoso come la Grotta dell'Olio, la Grotta della Regina e quella dei Caprari contenenti rispettivamente incisioni del periodo punico e del Paleolitico superiore. A una profondità di 40-50 metri, tra saraghi e spatole, si possono scorgere estese e varipinte formazioni coralline. La parte settentrionale e marina del monte Gallo è tutelata dalla recente istituzione di una riserva naturale.

TappaSpiaggia di Sferracavallo

Vecchia borgata marinara, meta di numerosi villeggianti, è diventata nota per i numerosi ristoranti che si snodano intorno al porticciolo e che offrono specialità marinare a buon prezzo. Nella parte nord del Golfo di Sferracavallo si trova la Baia del Corallo, con bella vista panoramica sul golfo, mare verde smeraldo, dovuto ad un'autentica prateria sommersa di posidonia. Sul litorale sud di Sferracavallo si trova invece Barcarello, classico esempio di reef corallino, formatosi nei millenni, per l'accumulo di piccoli organismi che si sono cementati fra loro, costituendo appunto un unico tratto di scogli.

TappaSpiaggia di Isola delle Femmine

E' un delizioso isolotto che emerge a mezzo chilometro dalla costa del comune di Isola, sul quale spicca una torre d’avvistamento cinquecentesca. Il nome, che non ha nulla a che vedere con le 'femmine', molto probabilmente deriva dall'arabo 'Fim' che significa insenatura, oppure dal nome di 'Eufemie', governatore bizantino di Messina. Oggi il luogo è stato trasformato in una riserva naturale gestita dalla Lega Italiana Protezione Uccelli allo scopo di tutelare i numerosi volatili che qui hanno trovato il loro habitat. Il perimetro di questo isolotto è di circa un chilometro ed il mare è particolarmente limpido e pulito, dal colore verde smeraldo. Sulla terraferma il litorale di Isola delle Femmine offre invece, una lunga spiaggia occupata da diversi stabilimenti balneari.

TappaSpiaggia di Capaci

In territorio dell'omonimo comune è l’ultimo tratto balneabile del Golfo di Carini che ospita numerosi stabilimenti balneari e una parte di spiaggia libera. E' adatta anche ai bambini perché presenta fondali molto bassi e sabbiosi.

TappaLe spiagge di Cinisi

In territorio di Cinisi si trovano la Spiaggia Magaggiari e Punta Raisicon vista sull'aeroporto Falcone Borsellino. All'uscita del paese, la spiaggia di Maggiari si trova ai piedi del Monte Pecoraro. La spiaggia è molto bella, con sabbia dorata e fine, diversi stabilimenti e punti di ristoro. La spiaggia di Punta Raisi è caratterizzata esclusivamente da scogli e fondali bassi ma pescosi. Costeggiando il lungo mare Cristoforo Colombo si giunge fino a Fondo Orsa,che ospita un’antica tonnara, recentemente restaurata, con accessi al mare. Oltrepassata questa tonnara continua lo spettacolo delle acqua pure ed incontaminate e per questo non navigabili. La zona è servita da un camping a Marina di Cinisi, contrada Pozzillo.

TappaLe spiagge di Terrasini

Terrasini ospita due spiagge: Cala Rossa, una piccola insenatura alla quale si arriva superando un villaggio di pescatori dove si trova un’altra piccola baia caratterizzata da meravigliose rocce rosse venate di bianco e Capo Rama che è una scogliera bianca dominata da una torre di avvistamento cinquecentesca ormai in rovina. Da qui si scorge un panorama immenso che si apre fino a Punta Raisi da una parte e al golfo di Castellammare dell’altra. Per raggiungere il mare bisogna farsi strada tra gli scogli aguzzi ma ne vale veramente la pena. Il premio ambito è un bagno inun mare incontaminato, sospesi su fondali blu e verdi, ricchi di flora e fauna. In questa zona vi sono anche numerose grotte da visitare, Grotta Grande e Grotta dei Palombi, abitazioni predilette da molti volatili. La scogliera è punteggiata di numerosi esemplari di palma nana e piante endemiche che in primavera offrono una straordinaria esplosione cromatica. La ricchezza vegetativa e la bellezza del mare hanno posto le condizioni perché si creasse una riserva naturale, gestita dal WWF.

TappaLe spiagge di Trappeto

Spiaggia San Cataldo - È incastonata in una piccola e solitaria baia, a pochi passi da un villaggio turistico. Per raggiungerla è necessario percorrere un piccolo viottolo di circa 200 metri che conduce all'incantevole spiaggia fatta di natura, mare cristallino, sassi e ciottoli. Prendendo una canoa è possibile anche visitare la Grotta dei Palombi.
Spiaggia Ciammarita - Un arenile sabbioso lungo un centinaio di metri che guarda il mare aperto e sempre un pò agitato. Non ospita lidi ma non mancano i servizi di ristoro e i bar. Si raggiunge sia dall'Autostrada per Trapani (uscita Partinico-Trappeto) che dalla SS 113. Superando Trappeto e il passaggio a livello in direzione Trapani si incontra invece il lido di Trappeto, lungo circa 200 metri.

TappaLa spiaggia di Balestrate

È un lungo arenile di sabbia dorate e sottilissima, solo per un tratto interrotta dal nuovo porto. Le spiagge più frequentate sono la Forgia, che è caratterizzata dallo sbocco del fiume Jato, e la Forgitella, che ospita numerosi stabilimenti balneari e strutture ricettive dove si possono godere serate danzanti e gustare le prelibate specialità locali a base di pesce e di golosissimi gelati. Gli amanti della pesca subacquea possono immergersi in queste acque cristalline e  scoprire suggestive scogliere, ricche di  anfratti dove si può pescare o praticare il sea-watching.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia