Siculiana, la sua millenaria storia, il suo mare

Una piccola località da conoscere che vanta un’offerta culturale ed ambientale veramente varia

30 giugno 2017
siculiana-la-sua-millenaria-storia-il-suo-mare

Foto www.consorziodeitempli.ag.it

Siculiana si trova a pochi chilometri da Agrigento e dal sito archeologico di Eraclea Minoa e, seppur meno conosciuta rispetto a questi centri di importanza storico-archeologica e di fama mondiale, vanta un’offerta culturale ed ambientale veramente varia: dalla natura, con la riserva naturale di Torre Salsa, alla località costiera di Siculiana Marina, fino ai magnifici monumenti architettonici del centro urbano.
Di particolare interesse è il centro storico della città, che sorge sui resti dell'antico centro arabo di Kalat-Sugul, dominato dalla cupola della chiesa Madre.
L'impianto urbano è medievale, caratterizzato da stradine strette e tortuose, dalle quali emerge l'imponente castello chiaramontano e i palazzi barocchi e quelli di fine '700 e inizi dell'800.

Le tappe del nostro itinerario

TappaChiesa del Santissimo Crocifisso

La chiesa del Santissimo Crocifisso è la madrice di Siculiana. La chiesa è di costruzione barocca a tre navate, con cupola su tamburo ottagonale e si erge in cima ad un'ampia scalinata. Qui si venera il Crocifisso Nero, patrono di Siculiana, una scultura in leccio smaltato marrone scuro di epoca seicentesca. All'interno del Santuario si trovano molte raffigurazioni pittoriche sia su tela che su intonaco.
La loggia sovrastante l'ingresso della navata accoglie un magnifico organo a canne del 1939 restaurato e del tutto funzionante. Nella parete sinistra della navata del Santuario si trova l’ingresso alla cappella del Battistero, a pianta rotonda. Al suo interno lungo le pareti in basso sono raffigurate scene dell'Antico Testamento in otto formelle di pietra alabastrina: esse rappresentano l'unico prezioso esempio di arte ebraica sacra medievale, arrivata in Sicilia. La vasca battesimale posta al centro della cappella del Battistero è un'antica vasca in marmo, ricavata da un sarcofago marmoreo monolitico che riporta i simboli di due casate spagnole e un'iscrizione ebraica, che recita: "Nell'anno 1475: Samuele, figlio di Rabbi Yôna/Sib'ôn. Riposi in Paradiso."

TappaCastello chiaramontano


Foto www.distrettoturisticoselinuntino.it

Il castello chiaramontano di Siculiana è un maniero della prima metà del XIV secolo costruito attorno al 1310 da Federico II Chiaramonte, figlio di Federico Chiaramonte e Marchisa Prefolio. Posto all'estremità nord-ovest di un costone roccioso, a 85 metri sul livello del mare tra il capoluogo e Sciacca, il castello è stato il fulcro di sviluppo urbano della parte più antica dell'abitato di Siculiana. Era una rocca imprendibile, la sua inespugnabilità era particolarmente dovuta alle sue mura che cadevano a picco sull'orlo della roccia.
L'origine del fortilizio è Araba, i Musulmani lo avevano chiamato, unitamente al piccolo casale circostante "Rahl" o "Kalat Suguliana" e figura tra gli undici castelli che resistettero a Ruggero il Normanno.
Tutta la costruzione è costruita con pietrame di gesso legato con abbondante malta. La pianta attuale del complesso a forma di "Y" è composta da alcuni ambienti anticamente destinati a stalle, a magazzini ed una piccola chiesa dedicata a San Lorenzo. La parte rimanente presenta altri corpi con alcune sale abbastanza ampie che attualmente i proprietari utilizzano come struttura ricettiva per convention, banchetti, incontri culturali ed altro. A richiesta e in concessione dei proprietari, è possibile visitare la struttura.

TappaLa Torre dellOrologio


Foto footontheway.files.wordpress.com

La Torre dell'Orologio, oggi sede del Consiglio Comunale, fu costruita nel XVII secolo grazie alla concessione del Barone Blasco Isfar come chiesa della Madonna del Rosario, agibile fino al 1859, poi fu abbandonata e dai suoi ruderi furono costruiti i locali della Casa del Fascio con l'odierna torre. L'orologio meccanico posto alla cima della torre fu costruito nel 1887 e porta la firma di Vincenzo Scibetta da Bisacquino. La sua struttura è composta da un ingranaggio mosso dalla trazione dei pesi, collocati sotto il corpo dell'orologio e collegati ad esso tramite cavi metallici che scendono giù per quasi tutta la lunghezza della torre. Il funzionamento avviene tramite il la trasformazione del moto continuo, garantito tramite la gravità imposta dai pesi. Eseguendo la ricarica, i pesi vengono riportati nella posizione iniziale: un'affascinante esempio dell'ingegno umano. La struttura è situata in fondo alla Piazza Umberto I dietro il monumento dei caduti, dove fu girato nel 1976 scene del film "Cadaveri Eccellenti" di Francesco Rosi tratto dal racconto di Leonardo Sciascia.

TappaSiculiana Marina

Frazione marina di Siculiana, possiede un lido sul Canale di Sicilia che nell'antichità aveva assunto il ruolo di punto d'approdo. Il suo territorio è compreso nella Riserva naturale orientata Torre Salsa. La zona ha un valore naturalistico e paesaggistico molto alto, è costituito nella maggior parte dall'alternarsi di spiagge senza alcuna contaminazione e rocce dalle forme varie, caratterizzate dalla presenza di gessi selenitici e cristalli geminati; la vegetazione è costituita da piante della macchia mediterranea e da espressioni dunali e palustri.

Tra cielo e mare si può ammirare la Torre Costiera di Monte Rosso, un edificio situato su un promontorio, dalla pianta quadrata e una struttura ben conservata. Si trova ad Est della frazione presso località "Giallonardo".
Monte Stella, invece, è un'altura che sorge ad Ovest dalla frazione abitata e delimita il confine tra la spiaggia di Siculiana Marina e quella di Torre Salsa; le sue pareti ricadono a strapiombo sul mare. È alto 148 metri.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia