Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Sotto il cielo stellato (Michelin) della Sicilia

Un itinerario lungo i ristoranti stellati dell'Isola, tra riconferme e nuovi nomi della cucina gourmet

25 novembre 2021
sotto-il-cielo-stellato-michelin-della-sicilia
  • Hai un ristorante che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

E anche quest'anno è arrivato il momento di scoprire quali Stelle (Michelin) della ristorazione siciliana si sono accese per la prima volta, quali sono diventate doppie o triple e quali invece si sono spente.

Tra le novità più rilevanti, la perdita della stella del ristorante "La Fenice" con lo chef Luca Gulino di Ragusa e la prima stella Michelin a un ristorante nel centro storico di Palermo, il Gagini Restaurant di Franco Virga e Stefania Milano e del loro nuovo chef Mauricio Zillo, 41enne italo-brasiliano arrivato nel ristorante tra la Vucciria e la Cala in piena pandemia da Covid. Altro bel risultato per il "Signum" di Martina Caruso, a Salina, che alla riconferma della sua stella aggiunge quella verde per Gastronomia e Sostenibilità.

Per il resto, rimane tutto invariato, con "La Madia" di Pino Cuttaia, a Licata e "Il Duomo" di Ciccio Sultano a Ragusa che continuano ad essere presenti nella prestigiosa guida con due stelle.

Di seguito, mettendo a capo i due bistellati e poi di seguito i monostellati in ordine territoriale, i profili, o meglio, il punto di vista della Guida Michelin per ogni ristorante premiato.

Le tappe del nostro itinerario gourmet

TappaLa Madia** - Licata

"La Madia", Licata

Oltre a mettere in luce il meglio della Sicilia, Pino Cuttaia si adopera nell’elaborare una cucina che possa essere comprensibile a tutti; proposte gastronomiche che risveglino - in un certo senso - il gusto della memoria, i sapori di casa e, perché no, le ricette della nonna.

"Scala dei Turchi" di Pino Cuttaia

"La memoria è l'ingrediente segreto di piatti che raccontano una storia", sostiene Cuttaia, e lui fa capolino sempre in sala per illustrarli ai suoi ospiti. La nostalgia emotiva della sua cucina è fortissima, ma lo sono anche la ricerca e l'innovazione; uno straordinario lavoro che parte dai prodotti, li trasforma per giungere alla loro essenza, spesso con risultati di grande originalità. [www.ristorantelamadia.it]

TappaDuomo** - Ragusa

Misterioso e allusivo, intessuto di rinvii al mondo siciliano, il menu del Duomo è una delle letture gastronomiche più affascinanti. Spiega i piatti, ma finisce anche per celarli in un chiaroscuro letterario con un'abilità gattopardesca.

Un piatto di Ciccio Sultano

È il barocco, quello superbo della chiesa di San Giorgio, che si erge a pochi metri dal ristorante, al termine di una scalinata che sembra voler portare in cielo, e che il cuoco Ciccio Sultano ha tradotto in straordinarie creazioni, che paiono gareggiare in fantasia e stupore con i mascheroni dei palazzi nobiliari.

All'interno di Palazzo La Rocca, l'eleganza delle diverse salette è discreta, come il servizio, inappuntabile. Il compito di stupire spetta ai piatti, insieme ad una straordinaria carta dei vini. [www.cicciosultano.it]

TappaSàpìo* - Catania

Ristorante Sapio

Unica stella a Catania ed emblema dell’imminente svolta generazionale, che vede il sud progredire e i giovani messi nella condizione di esprimersi e trovare più spazio, Sapio è un raffinato ristorante gestito da una giovane coppia. Roberta Cozzetto in sala con la sua elegante cortesia, Alessandro Ingiulla in cucina intento a preparare piatti che conquistano sia la vista che il gusto con interpretazioni moderne e i freschi prodotti di questa splendida isola. [www.sapiorestaurant.it]

Un piatto di Alessandro Ingiulla

TappaZash* - Riposto

Ristorante Zash

Il dedalo di muretti lavici sottolinea la prossimità con l'Etna e l'incanto dopo il cancello d'ingresso sono i tredici ettari di agrumeto con il blu scintillante del mare all'orizzonte.

Un piatto di Giuseppe Raciti

Lontano dagli itinerari turistici di massa, sussurrano storie di tempi lontani gli ambienti di questo ristorante, ricavato dalla vasca una volta adibita alla fermentazione del vino (ma anche il dehors immerso nella vegetazione mediterranea e le luci soffuse è di grande impatto), mentre le proposte dello chef Giuseppe Raciti sono improntate a una cucina colorata e creativa con ampio utilizzo di prodotti locali e verdure colte nell'orto di proprietà dell'albergo. [www.zash.it]

 

TappaShalai* - Linguaglossa

Ristornate Shalai

Situato a 650 metri di altezza, a venti minuti dalle stazioni sciistiche ed altrettanti dal mare, il ristorante è rinomato per l’ampio utilizzo di materie prime locali tra cui verdure spontanee da suolo vulcanico e carni dalla storica macelleria della famiglia Pennisi: gli attuali proprietari della struttura.

Piatto di Giovanni Santoro

Tre i menu proposti: di mare, di terra e il "Fai tu Giovanni" (otto portate), che è la massima espressione della creatività dello chef Giovanni Santoro. Scelta territoriale anche per quanto riguarda la cantina che racconta l’eccellente vocazione della nuova viticoltura etnea; ciononostante non mancano incursioni di altre regioni o etichette internazionali, nonché importanti marche di champagne. Gioia e benessere: shalai, in dialetto siciliano! [www.shalai.it]

TappaCoria* - Caltagirone

Ristorante Coria

Nel centro storico di Caltagirone, a 200 metri dalla famosa scalinata di Santa Maria del Monte, il ristorante è dedicato a Giuseppe Coria, appassionato e studioso di gastronomia locale, autore del libro "Profumi di Sicilia": gli stessi che aromatizzano i piatti di questo indirizzo.

Piatto di Domenico Colonnetta e Francesco Patti

In due sale dall'aspetto sobrio e contemporaneo, Domenico Colonnetta e Francesco Patti, chef-titolari, si sono fatti le ossa alla scuola di Ciccio Sultano; ora, camminano con le loro gambe e lo fanno con una sicurezza ed un’originalità fuori dal comune. [www.ristorantecoria.it]

TappaRistorante St. George by Heinz Beck* - Taormina

Ristorante St. George by Heinz Beck

Sala elegante dall'atmosfera vagamente british, appena il tempo si fa bello ci si trasferisce volentieri in terrazza, di fronte ad un lussureggiante giardino con piscina a sfioro e, sullo sfondo, vista sullo stretto di Messina. Siamo a Taormina.

Ai fornelli del ristorante gestito da Heinz Beck, invece, dall’estate 2020 c’è un avvicendamento; la cucina rimane saldamente ancorata ai sapori del Bel Paese e alla grande varietà di prodotti che la Trinacria gli mette a disposizione. Ed è subito amore! [www.theashbeehotel.it]

TappaOtto Geleng* - Taormina

Ristorante Otto Geleng

L'ambiente traduce l'eleganza tipica della destinazione e ricorda le ville isolane di un tempo: solamente "otto" i tavoli incorniciati in un terrazzo fiorito di buganvillee e affacciati sulla baia di Naxos e sull'Etna. I dettagli della mise en place sono ricercati e anch'essi rimandano ai fasti di un'antica dimora.

Piatto di Roberto Toro

Lo chef Roberto Toro - alla guida di questa nuova avventura - studia un menu capace di raccontare la sua Sicilia, con molte interpretazioni personali. Vincono la tradizione, ma in chiave moderna e l'esaltazione delle migliori materie prime che questa terra offre. Più di 400 etichette di vini sono disponibili per accompagnare questo viaggio gastronomico, con eccellenze autoctone, nazionali e francesi, e molte chicche di piccoli produttori locali. [www.belmond.com]

TappaLa Capinera* - Taormina

Ristorante La Capinera

"La mia cucina è come la mia terra - afferma lo chef-patron Pietro D'Agostino - solare, fresca, piena di tradizioni e al contempo moderna". La stessa impressione è quella riscontrata dagli ispettori, che hanno definito la sua proposta gastronomica come innovativa su base regionale, dove la ricerca delle migliori materie prima diventa simpaticamente maniacale: dal pescato del giorno agli ortaggi, dai presidi Slow Food al caviale di lumaca, attraverso le diverse intensità di oli autoctoni di nicchia.

Piatto di Pietro D'Agostino

Se la bella terrazza affacciata sul mar Ionio aggiunge ulteriore charme alla sosta, lo chef firma una linea di prodotti gourmet - IO, Pietro D'Agostino - selezionati insieme a piccoli produttori locali, fieri come lui delle eccellenze dell'isola. In pratica, si lascia La Capinera avendo fatto anche la spesa! [www.pietrodagostino.it]

TappaSignum* - Salina

Ristorante Signum

Locanda di charme e indirizzo una stella Michelin delle isole Eolie, per la precisione a Salina, la giovane chef Martina Caruso praticamente è nata e cresciuta all'interno del Signum; dopo una serie di esperienze formative ha deciso di far ritorno a casa per occuparsi in prima persona della cucina.

Piatto di Martina Caruso

Oggi, la giovane cuoca guida una brigata di nove persone. Martina sa come utilizzare al meglio i prodotti vibranti della sua terra, del suo orto e del mare; non nega la loro potenza, riuscendo a giocare - con leggerezza e capacità - anche con l'intensa sapidità di alcuni elementi.[www.hotelsignum.it]

TappaIl Cappero* - Vulcanello

Ristorante Il Cappero

Il Cappero di Vulcano rappresenta il perfetto sogno mediterraneo: incastonato com'è sul promontorio di Vulcanello, a strapiombo sul mare, la sua terrazza regala una vista impareggiabile su tutte le isole Eolie, nonché il menu degustazione dello chef Giuseppe Biuso.

Piatto di Giuseppe Biuso

Percorso di piatti tecnici e moderni, raccontati con brio da un piacevole servizio giovane, in cui si alternano con grazia verdure, pesce e carne, sino alla conclusione dolce resa indimenticabile dalla capacità e dal talento del giovane pasticciere. [www.therasiaresort.it]

TappaGagini Restaurant* - Palermo

Nel cuore pulsante della città, tra la Vucciria e il porticciolo della Cala, un locale dal design moderno e dai colori sgargianti, in grado di valorizzare ancor di più il fascino delle antiche mura che lo accolgono, un tempo laboratorio dello scultore Antonello Gagini.

Piatto di Mauricio Zillo

Da circa un anno un nuovo chef dalla doppia nazionalità - italiana e brasiliana -, Mauricio Zillo, dopo lustri in giro per l'Europa (presso locali stellati) approda a Palermo. La sua cucina è molto personale, ricca di contrasti ma anche di equilibri. Non poteva essere diversamente visto il suo trascorso e le sue origini! Il servizio è attento e giovanile dai modi eleganti, con quel tocco tuttavia d'informalità che mette l'ospite a suo agio. [www.gaginirestaurant.com]

TappaI Pupi* - Bagheria

Ristorante I Pupi

Tony Lo Coco, potrebbe essere il nome di un star del mondo dello spettacolo, invece, lui, lo chef-patron del ristorante I Pupi, a Bagheria, la stella ce l'ha cucita sulla giacca! Il servizio, nella piccola sala in bianco e nero di un'eleganza moderna e minimalista, dominata dal grande armadio lucido che funge da dispensa, è assicurato dalla moglie Laura.

Gli anelletti di Tony Lo Coco

Per quanto riguarda la cucina, lasciate fare a Tony che - attento a selezionare le eccellenze locali e i migliori casari, pescatori, agricoltori, nonché allevatori del comprensorio - vi accompagnerà a degustare la Trinacria in chiave fantasiosa e personalizzata; vivamente consigliati i percorsi degustazione di terra, di mare, ma anche il menu misto per assaggiare di tutto un po'! [www.ipupiristorante.it]

TappaIl Bavaglino*

Ristorante Il Bavaglino

A Terrasini, sosta ideale prima di raggiungere le bellezze naturali di San Vito Lo Capo e la Riserva della Zingaro al cospetto del Monte Monaco, Il Bavaglino è un locale in posizione strategica sul lungomare, intimo e luminoso, dalle linde pareti bianche e decorazioni moderne, semplice ma curato, in cui lo stile si fa specchio della cucina.

Piatto di Giuseppe Costa

La sua linea gastronomica, infatti, è contraddistinta da una contenuta creatività, composta da piatti colorati, frutto della commistione tra sapori del territorio ed esperienze individuali maturate dallo chef Giuseppe Costa. Percorsi che vanno dal mare alla terra, dall'Italia all'estero, per tornare da dove tutto è partito, dalla Sicilia: crogiuolo di antiche civiltà - in un certo senso - mai tramontate. [www.giuseppecosta.com]

TappaLocanda Don Serafino* - Ragusa Ibla

La Locanda di Don Serafino

Si fatica quasi a scorgerlo lungo la strada che abbraccia il centro storico e, una volta entrati, se ne capisce la ragione: il ristorante è letteralmente scavato nella roccia, pare di entrare nel sottosuolo di Ibla, uno spazio a cui si aggiungono due sale ricavate sotto caratteristici soffitti a botte. Elegante, romantico e raffinato, è veramente un ristorante per una serata speciale e indimenticabile.

Piatto di Vincenzo Candiano

Detto tutto ciò, la cucina parrebbe un dettaglio di poco conto, e invece sarà la protagonista della serata: quella dello chef Vincenzo Candiano è un'intelligente rilettura di classici siciliani, l'esperienza gastronomica sarà di grandi livelli, in alcuni piatti memorabile. Ma Don Serafino è anche pernottamento, con una camera proprio sopra il ristorante, le altre raggiungibili con una passeggiata sempre nel centro storico.[www.locandadonserafino.it]

TappaAccursio* - Modica

Ristorante Accursio

Nella splendida Modica, città del cioccolato e del barocco, il ristorante si trova nel cuore del centro storico, a pochi metri dal centrale corso Umberto I (il passeggio cittadino), ed è praticamente adiacente al duomo di San Pietro. Ma vale la pena prendersi almeno un'ora per ampliare il giro fino al duomo di San Giorgio, che si innalza trionfale al termine di una scalinata, e da lì passeggiare per le tranquille e panoramiche vie di Modica alta.

Piatto di Accursio Craparo

Il cuoco, Accursio Craparo, dalle origini contadine ammette di avere un debole per il pane appena sfornato condito con un filo di olio EVO e senza mistero confessa di aver dato vita a piatti definiti dai critici memorabili partendo proprio da certi scarti. Detto questo, siccome tutto è il contrario di tutto, la sua cucina è semplice e leggibile, ma anche giocosa e creativa nel modo in cui Accursio rivisita la tradizione siciliana. [www.accursioristorante.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE